TARI

TARI - Tassa Rifiuti

FINALITA' DELLA TASSA

Il tributo è destinato alla copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, in sostituzione dei precedenti prelievi (TARSU - TARES) in vigore negli anni precedenti.

QUALI SOGGETTI INTERESSA E QUALI IMMOBILI RIGUARDA

Chiunque possegga o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di locali tassabili di civili abitazioni,  di aree scoperte pertinenziali o accessorie di locali tassabili di utenze non domestiche non operative e le aree comuni condominiali di cui all'art.1117 C.C.

COME SI DETERMINA IL TRIBUTO

Con Regolamento TARI il Comune stabilisce i criteri di determinazione delle tariffe, la classificazione delle categorie di attività, la disciplina delle riduzioni tariffarie e delle riduzioni ed esenzioni. Con delibera del Consiglio comunale si approvano le tariffe garantendo la copertura di tutti i costi afferenti al servizio di gestione dei rifiuti. Il tributo viene determinato sulla base della superficie calpestabile.  

QUANDO E COME SI VERSA

La TARI si versa in due rate: il pagamento della prima rata deve avvenire entro il 16 settembre, utilizzando il modello F24 trasmesso a casa a cura del Comune (con codice tributo "3944" per la TARI, e codice "0102" nel campo "rateazione/mese rif" per la PRIMA RATA). Qualora lo stesso venga recapitato dal servizio postale oltre il 16 settembre la prima rata potrà essere versata entro 15 giorni dal ricevimento dell'avviso stesso.

La seconda rata dovrà essere pagata entro il 16 dicembre mediante il secondo modello F24 trasmesso contestualmente al primo (con codice tributo "3944" per la TARI, e codice "0202"  nel campo "rateazione/mese rif" per la SECONDA RATA). I titolari di partita IVA hanno l'obbligo di versare la TARI esclusivamente in via telematica. Gli altri contribuenti possono pagare l'F24 presso qualsiasi banca, ufficio postale o ricevitoria abilitata.

TRIBUTO PROVINCIALE

E' fatta salva l'applicazione del tributo provinciale per l'ambiente di cui all'art.19 del DLgs n.504/92. Il tributo provinciale commisurato alla superficie dei locali ed aree assoggettabili a imposizione, è applicato nella misura percentuale dalla provincia sull'importo della TARI.

QUANDO E COME SI EFFETTUA LA DICHIARAZIONE

La dichiarazione va presentata entro 30 giorni dal verificarsi del fatto che ne determina l'obbligo, utilizzando gli appositi moduli messi gratuitamente a disposizione degli interessati. La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi semprechè non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. Ai fini della dichiarazione TARI restano ferme le superfici dichiarate o accertate ai fini della TARSU/TARES degli anni precedenti. La variazione del numero dei componenti della famiglia per le utenze domestiche non va dichiarata in quanto l'ufficio tributi del  Comune acquisirà i dati direttamente dall'anagrafe comunale.

RIDUZIONI PER IL RECUPERO DI RIFIUTI

Alle UTENZE DOMESTICHE che abbiano avviato il compostaggio dei propri scarti organici ai fini dell'utilizzo in sito del materiale prodotto si applica una riduzione del 5% della parte variabile della tariffa. La riduzione è subordinata alla presentazione di apposita istanza, corredata dalla documentazione attestante l'eventuale acquisto dell'apposito contenitore, e l'attivazione del compostaggio domestico in modo continuativo nell'anno di riferimento.

Le utenze non domestiche che avviano al riciclo direttamente o tramite soggetti autorizzati rifiuti speciali assimilati agli urbani hanno diritto ad una riduzione della quota variabile del tributo proporzionale alla quantità degli stessi, determinata secondo le modalità dei commi seguenti.

La riduzione è fruibile, qualora la percentuale di recupero sia maggiore del 15% e si applica sulla quota variabile della tariffa. Tale riduzione è calcolata determinando la percentuale del totale dei rifiuti prodotti e avviati al recupero rispetto alla capacità produttiva totale di rifiuti assegnata all'utenza non domestica (determinata dal prodotto del Kd assegnato*superficie totale) secondo quanto stabilito nel regolamento.

Sono esclusi, nella contabilizzazione dei rifiuti avviati al recupero, gli imballaggi terziari e le eventuali frazioni di rifiuto vendute a terzi.

Al fine del calcolo della precedente riduzione, i titolari delle utenze non domestiche sono tenuti a presentare entro il mese di maggio dell'anno successivo apposita dichiarazione attestante la quantità di rifiuti avviati al recupero nel corso dell'anno solare precedente ed, in via sostitutiva, ai sensi del DPR 445/2000, la quantità complessiva di rifiuti assimilati agli urbani prodotti dall'unità locale. A tale dichiarazione dovranno altresì allegare copia di tutti i formulari di trasporto, di cui all'art. 193 del D.Lgs 152/2006, relativi ai rifiuti recuperati, debitamente controfirmati dal destinatario, o adeguata documentazione comprovante la quantità dei rifiuti assimilati avviati al recupero, in conformità alle normative vigenti. E' facoltà del Comune, comunque, richiedere ai predetti soggetti copia del modello unico di denuncia (MUD) per l'anno di riferimento o altra documentazione equivalente. Qualora si dovessero rilevare delle difformità tra quanto dichiarato e quanto risultante nel MUD/altra documentazione, tali da comportare una minore riduzione spettante, si provvederà a recuperare la quota di riduzione indebitamente applicata. Se l'interessato non è in grado di indicare la quantità complessiva di rifiuti prodotti o la stessa non viene dichiarata, per il calcolo dell'incentivo si considera come quantità totale di rifiuti prodotti il risultato della moltiplicazione tra la superficie assoggettata al tributo dell'attività ed il coefficiente di produzione annuo per l'attribuzione della quota variabile della tariffa (coefficiente Kd) della categoria corrispondente, indicato nel provvedimento di determinazione annuale delle tariffe.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per qualsiasi richiesta di informazioni o chiarimenti è possibile rivolgersi all'Ufficio Tributi dal Lunedì al venerdì  dalle  9.00 alle 13.00.  E' possibile anche contattare telefonicamente l'ufficio al numero 0376 811417 oppure via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

DELIBERE:

Delibera piano finanziario e tariffe TARI 2017

Delibera regolamento IUC-TARI

Delibera nomina funzionario responsabile TARI


MODULISTICA:

Modello Dichiarazione occupazione per Tassa Rifiuti - Utenze domestiche

Modello Dichiarazione occupazione per Tassa Rifiuti - Utenze non domestiche

Modello Cessazione occupazione per Tassa Rifiuti - Utenze domestiche

Modello Cessazione occupazione per Tassa Rifiuti - Utenze non domestiche

Questo sito utilizza i cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per conoscere nel dettaglio il nostro utilizzo dei cookie e le modalità di eliminazione, leggi la nostra Cookie policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information